Lago di Garda

« Suso in Italia bella giace un laco,
a piè de l'Alpe che serra Lamagna
sovra Tiralli, c'ha nome Benaco. »
(Dante Alighieri, Inferno, Canto XX[3][4])

 

ll lago di Garda, o Benàco, che collega la Lombardia, il Veneto e il Trentino-Alto Adige è il maggiore lago d’Italia, circondato dal maestoso massiccio del Monte Baldo e dai dolci e delicati profili delle colline moreniche di Mantova, Verona e Brescia.

Il clima, particolarmente mite nella stagione invernale, consente lo sviluppo di una vegetazione tipica mediterranea dove crescono persino ottimi agrumi con aranci e limoni, Limone del Garda sulla sponda bresciana deve infatti il suo nome alle tante piantagioni del gustoso frutto.

Rigogliosi ulivi trovano le condizioni favorevoli per crescere protetti dal vento freddo dai monti e riscaldati dall’umidità del lago. Lungo le rive del Lago di Garda viene prodotto l'Olio del Garda, un olio extra vergine DOP di pregiata qualità ed esportato in tutto il mondo.

Anche pregiati vigneti e stravaganti agavi crescono lungo le sponde del Garda. La storia racconta infatti che il Lago di Garda fosse già famoso al tempo degli antichi romani per il suo pregiato Vino Retico, uno dei preferiti dall’imperatore Augusto.

I vini del Garda, sono piuttosto ricercati e in particolare è considerato molto pregiato il Bardolino che si produce fra Peschiera del Garda e Malcesine, citato persino da Goethe nel suo “Viaggio in Italia” per il suo inconfondibile colore rosso accesso e il sapore delicato.

La natura è la regina incontrastata del Lago di Garda, da qui è facile intercettare flussi migratori di stormi di uccelli fino a perdersi nel celebre Parco Giardino di Sigurtà.

Il lago è diventato nei secoli un'importante meta turistica ed è visitato ogni anno da milioni di persone che scelgono di trascorrere una vacanza sul Lago di Garda in hotel dotati dei migliori comfort, permettendo ai propri ospiti di vivere un’esperienza di sport, natura e gastronomia indimenticabile.

All’inizio dello scorso secolo le sponde del lago erano collegate attraverso un battello a vapore, l'Arciduca Ranieri, che forniva un servizio merci e passeggeri che univa Riva del Garda a Peschiera e Desenzano.

La zona del lago è servita principalmente dal vicino aeroporto di Verona-Villafranca, e molto ben collegata anche tramite la linea ferroviaria Desenzano - Sirmione, la Milano-Venezia, le Autostrade A4 e A22 del Brennero con uscite a Affi o a Rovereto Sud.

 

SCOPRI LA CARTINA INTERATTIVA

cartina di malcesine - itinerari e percorsi malcesine monte baldo e lago di garda